Ti trovi in: Home Page /

ARRIVA AGRIEST: GRANDE ATTESA PER LA RASSEGNA

23/01/2019

Convegno inaugurale sulla Sicurezza in Agricoltura

L’AGRICOLTURA E’ MECCANIZZAZIONE, TECNOLOGIA, INNOVAZIONE, SICUREZZA E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE DAL 24 AL 27 GENNAIO A UDINE FIERE CON 250 ESPOSITORI

 

Domani alle 10.00 il convegno inaugurale su “La sicurezza in agricoltura e selvicoltura: un bene da coltivare” organizzato dalla Regione FVG.

A seguire, il taglio del nastro della 53^ edizione

Stand aperti dalle 9.30 alle 18.30. Oltre 16 appuntamenti a programma: clicca qui saperne di più

 

Dopo due anni l’attesa è cresciuta e alto è l’interesse per una manifestazione del calibro di AGRIEST che da domani a domenica 27 gennaio a Udine Fiere sarà il punto di riferimento nel Nord Est per quanti operano nel mondo dell’agricoltura, settore sempre più fortemente correlato ai settori della ricerca e dell’innovazione, dell’alimentazione, della salvaguardia dell’ambiente e della salute.

A scendere in campo è l’agricoltura della meccanizzazione e dell’innovazione con la partecipazione di 250 aziende. Il progresso nella meccanica agraria e nella meccanizzazione agricola ha avuto in questi ultimi decenni un forte impulso innovativo grazie alle tecnologie oggi disponibili e alla nuove tecniche di organizzazione logistica del lavoro. Fra queste innovazioni, sempre maggior rilevanza hanno acquisito quelle relative alla sicurezza personale, alla previsione e gestione del rischio e alla salvaguardia dell’ambiente.

 

 

La sicurezza in agricoltura e selvicoltura: un bene da coltivare” è infatti il titolo del convegno inaugurale che domani alle 10.00 in sala Bianca, apre la 53^ edizione di AGRIEST. Un tema, quello della sicurezza, di stretta attualità, visto che si sta operando nelle aree gravemente danneggiate dal maltempo abbattutosi sulla montagna friulana e non solo lo scorso ottobre. Il simposio, al quale seguirà il taglio del nastro ufficiale dell'evento fieristico, è curato dal PSR - Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 del FVG, gestito dalla Direzione Centrale Risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche, che è presente ad AGRIEST 2019 nel padiglione 8 con uno stand accogliente e naturale dove saranno ospitati numerosi eventi, tra dimostrazioni, incontri, workshop e seminari, rivolti sia agli addetti ai lavori, sia al grande pubblico della manifestazione espositiva.

Dopo i saluti istituzionali del Presidente di Udine e Gorizia Fiere Luciano Snidar, dell’Assessore  regionale Stefano Zannier, del Sindaco di Martignacco Gianluca Casali e di Cristiano Melchior della Camera di Commercio di Pordenone e Udine, i lavori del convegno moderati da Gianfranco Pergher, docente di Meccanizzazione agricola e forestale all’Università degli Studi di Udine, prevedono i contributi di numerosi esperti e addetti ai lavori: Fabio Lo Faro, direttore regionale Inail Friuli Venezia Giulia, interverrà su “Gli infortuni in agricoltura: il quadro statistico Inail”; Claudia Zuliani, direttore della SOC Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell'ASUI di Udine, e referente regionale del Gruppo Agricoltura delle Aziende Sanitarie, su “Azienda agricola: quali obblighi per la sicurezza sul lavoro?”; Rino Gubiani, docente di Meccanizzazione agricola e forestale all’Università degli Studi di Udine su “Il rischio nei lavori agroforestali: la percezione e i dati reali degli incidenti”; Massimo Marino, direttore Cefap, su “La formazione come strumento per diffondere una migliore cultura del lavoro”; Andrea Colantoni del Laboratorio di Ergonomia e Sicurezza sul lavoro dell’Università della Tuscia, su “La figura del RLS territoriale: esperienza nel centro Italia”; Laura De Filippo, coordinatrice Consulenza Accertamento Rischi e Prevenzione della Direzione regionale Inail Friuli Venezia Giulia, su “ ISI 2018: incentivi Inail a sostegno della sicurezza in agricoltura”.   Le conclusioni spettano all’ Assessore alle Risorse Agroalimentari, Forestali e Ittiche della Regione Zannier sul “Supporto regionale e del PSR per l’incremento della salute e della sicurezza sul lavoro”.

 

 

Sempre nella sala Bianca, la Direzione Centrale Risorse Agroalimentari ha organizzato in collaborazione con ERSA, agenzia regionale per lo sviluppo rurale, un altro convegno di approfondimento dalle 15.00 alle 18.00 di venerdì 25 gennaio, sul tema “Le buone pratiche agricole nei seminativi, nel rispetto dell’ambiente e dell’economia”. Interverranno Gianluca Governatori (Servizio fitosanitario e chimico, ricerca, sperimentazione e assistenza tecnica dell’ERSA), Lorenzo Furlan di Veneto Agricoltura (Settore ricerca agraria), Marcello Biocca di CREA-IT, Centro di Ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari, Daniele Giacomel di Condifesa Friuli Venezia Giulia, spaziando da temi come le buone pratiche agricole nei seminativi in preparazione delle semine alle alternative all’utilizzo dei prodotti fitosanitari nei seminativi per migliorare il reddito degli agricoltori, e dagli adattamenti sulle macchine seminatrici per limitare la deriva di polveri contenenti prodotti fitosanitari, fino alle opportunità offerte dai fondi mutualistici.

Sempre a cura della Direzione centrale risorse agroalimentari, forestali e ittiche e del PSR FVG i due convegni di sabato 26 gennaio su  “Lo sviluppo locale nelle aree rurali. L’esperienza LEADER e le strategie di cooperazione” (alle 10.30) e su “Analisi strategica del settore lattiero-caseario regionale. Il punto sulla consultazione territoriale e l’attività dei gruppi di lavoro” (alle 14.30).

 

 

Da giovedì a domenica, gli stand di AGRIEST saranno aperti al pubblico dalle 9.30 alle 18.30. In esposizione nei padiglioni e nelle aree esterne :

  • Meccanica agraria e meccanizzazione agricola (lavorazione, semina, concimazione; macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per l’agroindustria e industria del legno, per il verde e il giardino)
  • Protezione delle piante e delle colture
  • Utilizzazione di fonti energetiche convenzionali e non convenzionali (energie rinnovabili, bioenergie e biomasse)
  • Agricoltura di precisione (dai satellitari ai droni…), automazione e controllo dei processi di gestione
  • Tecnologie,  strumenti e apparecchiature per il monitoraggio, la gestione e la salvaguardia dell’ambiente e per il controllo della  sicurezza
  • Macchine e impianti per il comparto agricolo e forestale, per il verde e per l’agroindustria con particolare riguardo ai loro aspetti progettuali, costruttivi, operativi, funzionali, gestionali e ambientali, antinfortunistici ed ergonomici
  • Automazione e controllo dei processi
  • Viticoltura ed enologia  
  • Sementi, vivaistica, fertilizzanti
  • Edilizia rurale (strutture, materiali, serre, impiantistica)
  • Zootecnia, mangimi e foraggi
  • Animali da cortile
  • Competenze formative
  • Editoria specializzata

Indietro